"Sono diventato stronzo quando ti ho guardato negli occhi e tu, con inumano menefreghismo, mi hai voltato le spalle."
- Khalos Moscato (via khalosmoscato)
"Starei ore a sentire musica, la mia di musica. Fare un viaggio tra i miei pensieri, immaginare scenari divertenti, tristi e innamorati con la propria colonna sonora. Chiudere gli occhi e provare a costruire spiagge, stanze, baci, amori che volano nelle note della canzone. Perche alla fine sono tutte la colonna sonora della nostra vita"
francesco-sidori:

Il nome del mio blog, We wanted to be the sky deriva dalla canzone di una cantante americana conosciuta come Cat Power, nome d’arte di Charlyn Marie Marshall. Ad un certo punto la canzone dice “Cause when we were teenagers, we wanted to be the sky”. Cosa ricorderemo di noi quando saremo adulti?
Ricorderemo che ci chiamavano generazione Y. Quel gruppo di popolazione nata tra la caduta del muro di Berlino e l’11 settembre.
Cosa eravamo davvero? Eravamo ragazzi che volevano sempre restare in alto. Ragazzi che non potevano fare a meno di farsi notare, utilizzando qualsiasi mezzo disponibile. Volevamo soddisfare ogni nostra più stupida richiesta. Eravamo incontentabili. Eravamo ragazzi e ragazze alla costante ricerca di qualcosa che potesse aggiustarci. Eravamo persone nate per le novità, sempre pronti ad affrontare il pericolo. Volevamo sentirci abbastanza, volevamo provare tutto. Perchè quando eravamo adolescenti, volevamo essere il cielo.

francesco-sidori:

Il nome del mio blog, We wanted to be the sky deriva dalla canzone di una cantante americana conosciuta come Cat Power, nome d’arte di Charlyn Marie Marshall. Ad un certo punto la canzone dice “Cause when we were teenagers, we wanted to be the sky”. Cosa ricorderemo di noi quando saremo adulti?
Ricorderemo che ci chiamavano generazione Y. Quel gruppo di popolazione nata tra la caduta del muro di Berlino e l’11 settembre.
Cosa eravamo davvero? Eravamo ragazzi che volevano sempre restare in alto. Ragazzi che non potevano fare a meno di farsi notare, utilizzando qualsiasi mezzo disponibile. Volevamo soddisfare ogni nostra più stupida richiesta. Eravamo incontentabili. Eravamo ragazzi e ragazze alla costante ricerca di qualcosa che potesse aggiustarci. Eravamo persone nate per le novità, sempre pronti ad affrontare il pericolo. Volevamo sentirci abbastanza, volevamo provare tutto. Perchè quando eravamo adolescenti, volevamo essere il cielo.

"Eccomi di nuovo qua, di nuovo a pensare, dopo un momento di felicità estrema. Pensavo all’estate, a cosa significhi realmente la parola estate. Penso che non abbia un significato preciso, penso che sia una multitudine di emozioni e azioni che non puoi nemmeno contare. Estate è oziare, è ballare, è divertirsi. Estate è baciarsi ubriachi sotto il cielo stellato, è fumare a mai finire con le persone più tossiche senza che il tuo ragazzo lo sappia. Estate è partire da sola anche se vai a fare una vacanza studio e conoscere mille nuove persone che dopo tre mesi scorderai. Estate è fare l’amore in tenda, farlo su una lavatrice, farlo in macchina, in acqua, sotto le stelle. L’estate sono gli amici, sono i pensieri che non ci sono, sono le serate passate a chiedersi ‘Che cazzo facciamo oggi?’. L’estate siamo noi, siamo io e tu. L’estate è tutto e niente, è qualcosa che ti cambia, qualcosa che ti segna. L’estate è adolescenza!"
- carenzia (via carenzia)
"È strano accorgersi che è proprio quando te ne vai che puoi capire quanto sei rimasto e quanto ti rimane di qualcuno. La prospettiva delle lontananze fa percepire tutto più nitido. Ci sono assenze che sono scuse, assenze che sono pause. Ci sono mancanze che restano, presenze che stancano, tenute in vita artificialmente soltanto dall’abitudine. Al di là di ogni apparenza, in un mondo in cui quasi tutto si cancella in fretta per fare spazio a centomila possibili novità, qualcosa la metti a fuoco oltre ogni previsione possibile e per quanto ci provi non puoi negarla ai tuoi occhi.
Più ti manca qualcuno più è ovunque presenza."
- Massimo Bisotti, Il quadro mai dipinto. (via no-one-tells-me-who-i-love)
"Voglio dirti che forse non siamo stati un bel sogno ma neppure una brutta realtà.
Voglio dirti che si possono percorrere anni luce in una sola notte. Che c’è chi si sente l’anima gemella di un altro, chi bestemmia amore fuori senza averne dentro, chi inganna il silenzio con finte parole, chi si spreca nei letti di chiunque. E poi ci siamo noi che dove siamo stati non lo so, ma siamo stati qualcosa comunque."
- Massimo Bisotti, Il quadro mai dipinto. (via no-one-tells-me-who-i-love)
"Sai, quando qualcuno dice una cosa divertente e io rido, mi giro sempre a vedere se fa ridere anche te. Anche quando non ci sei, io mi giro a cercarti."
- Grey’s Anatomy. (via no-one-tells-me-who-i-love)
"Anche il più terribile fallimento, anche il peggiore, il più irrimediabile degli errori, è di gran lunga preferibile al non averci provato"
-
Grey’s Anatomy
(via swaaggielove)